MK Dons si lascia spalancare all’Oscar del Chelsea in flagrante

MK Dons è una squadra calcistica decente con talento tecnico a centrocampo, e Karl Robinson ha comprensibilmente voluto che la sua squadra giocasse il suo gioco naturale. L’approccio opposto può essere ugualmente disastroso: all’inizio della giornata, il manager di Carlisle, Keith Curle, lasciò cadere i suoi migliori attaccanti per la visita dell’Everton, concentrato sulla difesa, ma poi trovò la sua squadra 1-0 in meno di due minuti, e il gioco il piano era rovinato.

MK Dons non aveva intenzione di replicare quella strategia ma, anche nel tentativo di giocare un calcio positivo, ci deve essere una disciplina difensiva.Le transizioni difensive della squadra di casa sono state spaventosamente lente: quando hanno perso il possesso in alto sul campo, gli attaccanti e i centrocampisti sono tornati indietro con disinvoltura in posizione, apparentemente facendo affidamento sulla schiena per riconquistare la palla.

Semplicemente no valida contro i centrocampisti offensivi di talento come Hazard e Oscar – quest’ultimo ha gestito tre gol nel primo tempo, e tuttavia, mentre si dirigeva verso lo spogliatoio a metà tempo, potrebbe essere stato deluso di non aver segnato più. Ha perso altre due occasioni buone e gli è stata negata la possibilità di convertire un gol in apertura quando Diego Costa ha tentato di pizzicare l’obiettivo per se stesso. Il duo ha riso dell’occasione mancata, sicuro che ci sarebbero molte più possibilità.Mentre era impossibile ignorare la disorganizzazione della squadra di casa, la combinazione del Chelsea nella terza finale è stata eccellente, specialmente quando Fàbregas o Baba Rahman si sono lanciati in avanti per unirsi al gruppo. Quest’ultimo è stato particolarmente utile qui – un’alternativa più aggressiva a César Azpilicueta.

L’obiettivo della tripletta di Oscar è stato l’esempio più ovvio della difesa provvisoria della squadra di casa. Ha raccolto la palla sulla linea di sinistra, poi è stato permesso di correre in avanti in possesso fino a quando non è stato sul bordo della scatola, prima di piegare la palla maestosamente nell’angolo più lontano. Aveva percorso 40 yard e aveva bisogno di evadere solo un mezzo-placcaggio, con i centrocampisti MK Dons in giro come mucche concrete.

La forma difensiva del Chelsea non era molto meglio.Un primo colpo al centro di Josh Murphy, che si è concluso con un fallo sul bordo di John Terry, ha mostrato la mancanza del morso del Chelsea a centrocampo. Il pareggio un po ‘immeritato della squadra di casa è arrivato dopo che Fàbregas ha tirato fuori un tackle 50-50 con Dean Lewington, poi il pigro tentativo di Nemanja Matic del tiro di Darren Potter ha fatto girare la palla su Thibaut Courtois e in rete. Il riposato Mikel John Obi, uno dei favoriti di Guus Hiddink da quando ha sostituito José Mourinho poco prima di Natale, è sicuro di riconquistare il suo posto per il viaggio di mercoledì a Watford. Altrimenti, il Chelsea aveva ben poco di cui preoccuparsi. Hiddink ha sollevato la FA Cup durante il suo incantesimo come allenatore provvisorio nel 2009 e sembra che questa competizione possa salvare la stagione del Chelsea.Non potranno più godere di altre partite così semplici.

News Reporter