L’allora presidente del Bund tedesco Deutscher Fussball, Theo Zwanziger, espresse “irritazioni”, aggiungendo: “Gli eventi dopo la partita non erano certamente ideali”. Con la questione dell’integrazione sociale in primo piano, la Merkel fu accusata di sfruttare la Nationalmannschaft – e Özil – per guadagno politico. È stata costretta a liberare l’aria con Zwanziger.

Il mese scorso, il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, ha fatto visita a Londra ed è stato fotografato con Özil e un altro centrocampista tedesco di origini turche, Ilkay Gündogan. Gli hanno consegnato magliette autografate, con Energybet quello che Gündogan ha dato recando il messaggio: “Al mio presidente, con i miei rispetti”.

C’è stato un tumulto in Germania e, prima che il cruciale pareggio della Coppa del Mondo contro la Svezia il Sabato sera, è una tempesta che continua a rimbombare.Il portavoce della Merkel, Steffen Seibert, aveva affermato che la trovata “ha sollevato domande e ha suscitato incomprensioni” e quelle domande hanno colpito ancora una volta il nervosismo che è il Energybet dibattito sulla doppia cittadinanza e identità nazionale in Germania.

Per molti tedeschi, Erdogan non è il tipo di persona con cui associarsi. I suoi critici lo hanno etichettato come un dittatore che non è riuscito a proteggere i diritti umani e delle donne, ha frenato la libertà di parola e ha cercato di verificare l’identità secolare della Turchia. I giornalisti che scrivono contro di lui sono stati incarcerati.

“Il calcio e il DFB rappresentano valori che Erdogan non rappresenta sufficientemente”, ha dichiarato il presidente dell’organo di governo, Reinhard Grindel.Credeva che “non fosse una buona cosa” per Özil e Gündogan posare con lui.

Erdogan ha indetto un’elezione generale che si svolgerà domenica e la fotografia con Özil e Gündogan era un colpo di stato . Circa 1,2 milioni di persone in Germania con origini turche possono votare. A Erdogan è vietato fare campagne sul suolo Energybet live betting tedesco. Facebook Twitter Pinterest Ilkay Gündogan e Mesut Özil posano per una foto con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan a maggio. Fotografia: Anadolu Agency / Getty Images

Poor Özil. Il diabolico maestro non si è mai aspettato di essere una pedina politica, ma dove c’è colpa, tende ad esserci una pretesa su di lui. Se il francese Paul Pogba è il giocatore più criticato nel calcio mondiale, come ha suggerito, Özil deve essere un secondo vicino. Anche il povero Gündogan.L’invito di Erdogan deve essere stato duro per uno di loro per fare un passo avanti ed è possibile vederli come dannati se lo facessero, dannati se non lo facessero. “Notti di angoscia” – I media argentini reagiscono al umiliante coppa del mondo Per saperne di più

Özil è rimasto tipicamente silenzioso sulla questione, ma Gündogan ha affermato di aver incontrato Erdogan per pura cortesia e rispetto. Ha sottolineato che “onora i valori tedeschi al 100%”. Ma ciò non ha impedito ad alcune persone di sentire che lui e Özil avevano commesso un grave errore; che hanno sottovalutato le conseguenze delle loro azioni.

Non sorprende che il partito nazionalista di destra, Alternative für Deutschland, si sia ammucchiato, dicendo che Özil e Gündogan dovrebbero essere rimossi dalla squadra.Ha fatto la sua ultima chiamata martedì dopo che la Germania aveva perso il suo pareggio di apertura del Gruppo F in Messico 48 ore prima.

La squadra di Joachim Löw non ha perso in Messico a causa delle continue ricadute dell’affare Erdogan. I campioni in carica hanno perso perché erano unidirezionali e ridicolmente aperti sul retro. Laddove il Messico era dinamico e tatticamente acceso, c’era una sensazione di fine ciclo per le prestazioni tedesche. Eppure offre un’illustrazione dell’umore che è venuto a circondare il campo, che è una questione di fragilità, sfiducia e distruzione del destino.

Löw e la Germania sono in crisi. Si è attaccato con fretta indecente e ha invitato il controllo della squadra, che non ha perdonato.Secondo Sport Bild, ci sono fazioni al suo interno e hanno soprannominato una di esse la “banda bling bling” che comprende Özil, Sami Khedira, Jérôme Boateng e Julian Draxler. L’altro è il gruppo bavarese di Manuel Neuer, Mats Hummels, Thomas Müller e Toni Kroos. Incorporazione di ozil

Secondo i rapporti, i blitz di Bling pensavano che i bavaresi avrebbero potuto fare di più per fare pressione su Löw sull’inclusione di Leroy Sané, che fu sorprendentemente omesso dalla squadra. La ragione di Löw era principalmente tattica; Sané sarebbe stato dietro Draxler e Marco Reus nell’ordine di beccata e avrebbe potuto giocare solo 20 minuti qui o là.

Ma Löw si chiese anche se Sané sarebbe stato disposto a sacrificarsi per la squadra; se avesse potuto essere un potenziale disturbo.Ad un certo livello, la decisione di Löw di ​​trascurare Sané non parlava della sua convinzione in termini di gestione dell’uomo.

La lealtà è un tema principale mentre Löw cerca le soluzioni contro la Svezia. Ha sviluppato una formula vincente, lo ha servito bene e ha chiarito che sebbene ci sarebbero state modifiche all’allineamento, non stava per buttare tutto nel cestino dopo una sconfitta dannosa. Il brasiliano Philippe Coutinho e Neymar strappano per affondare Costa Rica Per saperne di più

Löw ha riferito che Hummels si era “slogato una vertebra” al collo, quindi Niklas Süle è pronto a giocare in difesa centrale, mentre Jonas Hector dovrebbe sostituire Marvin Plattenhardt al terzino sinistro. Mario Gomez è in fila per giocare invece di Timo Werner in testa, data la sua maggiore fisicità.La Svezia è una delle squadre più alte ai Mondiali.

Qual è il centrocampo, che è stata la principale area problematica contro il Messico? Özil, Khedira e Müller erano particolarmente poveri e i loro posti sono in pericolo. Reus dovrebbe entrare ma potrebbe essere per Draxler a sinistra piuttosto che per Özil dato che il n. 10. Gündogan sta spingendo Khedira al suo posto.

È stata una prestazione insicura di Löw durante la pre-partita conferenza stampa e sembrava quasi offeso quando gli è stato chiesto se la sua fiducia nei suoi protagonisti fosse stata scossa.

“Per favore”, ha detto. “Ovviamente no. Questa profonda fiducia nei giocatori non sarà distrutta da una singola partita. Non dovremmo mettere in dubbio tutto. Per quanto riguarda il nostro stile di gioco, non cambia nulla.I piccoli dettagli potrebbero cambiare, come le transizioni difensive più rapide e il coinvolgimento degli attaccanti dietro la difesa della Svezia, ma nulla di base. ”

Mercoledì Müller era stato chiesto delle cricche e ammise che non avevano goduto di” grande chimica ” a Euro 2012, quando la Germania perse contro l’Italia in semifinale. Ma ha insistito sul fatto che qui non ci sono stati problemi. Coppa del Mondo Fiver: iscriviti e ricevi la nostra e-mail quotidiana di calcio.

Löw sa che è tempo che la Germania mostri la resistenza per cui sono famosi contro gli avversari che siederanno profondo e comprimere lo spazio. Più a lungo la Germania rimane senza scorciatoie, più potrebbe diventare ansiosa. “Dobbiamo tornare a essere pronti a camminare per quel miglio in più”, ha detto Müller. “Il calore è acceso.”

News Reporter