Il Deportivo Alavés è una delle squadre più punite con il massimo dei rigori in questa prima parte di stagione, nove delle quali il portiere estremadinese Fernando Pacheco ha dovuto affrontarne otto, Athletic Club, Osasuna e Real Società in due occasioni, Granada, FC Barcelona e Real B, di cui è riuscita a fermarne due, Portu della Real Sociedad e Joaquín del Betis.Aumentando così la sua leggenda di parapenaltis ed è che nelle quattro stagioni che il team albiazul è stato in prima divisione Fernando Pacheco è riuscito a fermare sei dei 30 lanci che sono stati eseguiti al babazorros dal punto fatale, un meritorio 20% alla portata di pochissimi portieri.

In questa stagione bisogna aggiungere un rigore più marcato contro il Deportivo Alavés nello scontro contro il Valencia, trasformato dal capitano Che, con Antonio Sivera sotto i bastoni.Inoltre, il suo nome è annotato in molte delle agende di vari club come rinforzo di lusso nell’obiettivo, l’ultimo senza andare oltre la scorsa estate, Siviglia de Monchi al comando della segreteria tecnica e Julen Lopetegui in panchina.

Fernando Pacheco ha un legame con l’entità Albiazul fino al 2023, quando il portiere compie 31 anni, ha siglato l’ultimo mercato invernale, con un notevole aumento della clausola risolutiva per allontanare i rivali dal subentrare ai suoi servizi. L’Estremaduran è anche contrassegnato come uno dei migliori portieri della prima divisione e con serie possibilità di essere convocato per una delle liste della squadra spagnola di Luis Enrique.

News Reporter