Non credo che i miei amici credano abbastanza che io sia musulmano perché non sono davvero cambiato. Penso solo che il mio cuore stia meglio. Sto davvero cercando di cambiare nei giorni delle partite. Normalmente è un pub, scommetti su, poi dopo la partita torna al pub e ti rendi conto di aver perso un sacco di soldi. È difficile quando sei abituato a una tale cultura e fa parte del calcio per molte persone.Salah, Pogba, Özil…gli eroi musulmani del calcio inglese Leggi di più

Mi vergogno a dirlo ma la mia opinione sull’Islam era che la religione, la cultura e le persone fossero arretrate; che non si erano integrati e volevano subentrare. Ho sempre guardato i musulmani come l’elefante nella stanza. Odiavo i musulmani.

Quando ero in sesta condizione era un Unibet periodo in cui penso di aver bisogno di qualcuno da incolpare per le mie disgrazie.Sfortunatamente i musulmani ne hanno avuto il peso e ho scoperto rapidamente le pagine dei media di destra. Mi hanno in qualche modo curato inviandomi lunghi pezzi di propaganda e simili.

Anche se avevo queste orribili idee sull’Islam, non le direi mai a un musulmano. A questo punto non conoscevo nessun musulmano. La mia laurea in Studi sul Medio Oriente presso l’Università di Leeds ha cambiato tutto.

Dovevamo fare una dissertazione e volevo fare qualcosa di un po ‘diverso. Ricordo che il mio tutor per la dislessia mi disse: “E la canzone di Mohamed Salah?” Ne ero consapevole e ho pensato che fosse fantastico ma non l’avevo considerato in quei termini.

Alla fine ho ricevuto la domanda: “Mohamed Salah, un dono di Allah.L’esibizione di Mohamed Salah accende una conversazione che combatte l’islamapobia nei media e nelle sfere politiche? ”

La canzone dei fan del Liverpool – sulle note del successo di Dodgy Good Enough – include la frase” Se ne segna un’altra pochi poi sarò anch’io musulmano ”, e l’ho preso letteralmente a cuore.

Ero un tipico studente bianco che andava in una città Unibet bonus diversa, veniva assolutamente martellato e viveva la vita studentesca. La mia laurea è stata la prima volta che ho imparato a conoscere l’Islam in modo accademico.

L’università mi ha dato l’opportunità di incontrare molti studenti dell’Arabia Saudita. Pensavo fossero persone malvagie che portavano le spade, ma sono le persone più gentili che abbia mai incontrato. Le mie concezioni sui paesi arabi si sono completamente dissolte.

Mohamed Salah è stato il primo musulmano con cui potevo relazionarmi.È il modo in cui vive la sua vita, come parla alle persone. L’altra settimana ha posato per una foto con un tifoso del Liverpool che si è rotto il naso mentre lo inseguiva. So che altri calciatori lo farebbero, ma te lo aspetti ora da Salah. Facebook Twitter Pinterest Mohamed Salah pratica il sujood dopo aver segnato per il Liverpool contro l’Arsenal ad agosto. Fotografia: John Powell / Liverpool FC tramite Getty Images

All’università ho intervistato studenti egiziani e quando hanno scoperto che la mia ricerca riguardava “Mohamed Salah, a gift from Allah” – che è anche un’altra canzone del Liverpool – loro mi parlava per ore di quanto è bravo e di cosa ha fatto per il loro paese.Un milione di egiziani ha rovinato le loro schede elettorali e ha votato per lui come presidente l’anno scorso.

Uno degli egiziani con cui ho parlato mi ha detto che Salah comprende ciò che è un musulmano, seguendo correttamente l’Islam. Credeva che Salah stesse facendo amare di nuovo i musulmani alla gente.

Questo mi ha davvero colpito. Quando Salah segna penso che stia segnando per la fede. Quando ha vinto la Champions League ho detto al mio amico che è stata una vittoria per l’Islam. Dopo ciascuno dei suoi obiettivi Salah pratica il sujood (prostrazione) ed Unibet Italia espone al mondo un simbolo molto islamico. Quante persone guardano la Premier League ogni settimana? Milioni in tutto il mondo. Salah mi ha mostrato che puoi essere normale e musulmano, se questa è la frase giusta. Puoi essere te stesso.

Salah mi ha mostrato che puoi essere normale e musulmano, se questa è la frase giusta. Puoi essere te stesso.È un grande giocatore ed è rispettato dalla comunità calcistica e dalla sua politica, dalla sua religione, non importa – e per me questo è ciò che può fare il calcio.

Quando le persone leggono il Corano o leggono sull’Islam vedono qualcosa di diverso che non è sempre rappresentato dai media. Sono nuovo nella comunità islamica e sto ancora imparando. È difficile. È un cambiamento nello stile di vita.

Cosa direi al Ben del passato? Gli avrei dato uno schiaffo, ad essere onesto, e gli avrei detto: ‘Come osi pensare in questo modo a persone così diverse. Devi iniziare a parlare con le persone. Devi iniziare a fare le domande. “Viviamo in una società multiculturale, multireligiosa e multinazionale.

La scorsa stagione i fan del Chelsea cantavano” Salah is a bomber “. Questa è la prima volta sui miei social media che ho avuto una scelta giusta.Ero arrabbiato perché sono per le battute sul calcio, ma sai quando le cose non sono vere.

Ora, direi ai bambini musulmani: ‘Non aver paura di andare a una partita di calcio. ‘Penso che sia un problema che dobbiamo considerare da entrambe le parti. Avevo paura di essere segregato. Non voglio perdere i miei compagni perché li considero fratelli per me. Ora ho un quinto della popolazione mondiale come fratelli e sorelle.

La comunità deve espandersi, giocare a calcio, andare a calcio. Sta a noi renderci conto che siamo in questo insieme. E il miglior portavoce di questo potrebbe essere Mohamed Salah.

News Reporter